Descrizione

Il progetto affronta il tema urbano dell’ingresso alla città di Caorle e può essere riassunto in tre parole chiave:

INFRASTRUTTURA:

Attualmente la via di accesso alla città costeggia il canale fino al margine del centro storico, provocando spesso congestioni a causa del grande flusso di automobili ed è l’unica via per raggiungere la parte di ponente della città. Nell’area sportiva, troviamo un grande parcheggio,ottimo punto di sosta in quanto relativamente vicino al centro città, ma dotato di scarsa qualità urbana dovuta anche dalla mancanza di alberature adatti all’ombreggiamento.

L’ipotesi di progetto consiste nella realizzazione di un collegamento diretto tra ponente e levante tramite la deviazione dell’attuale strada creando un asse viabilistico est-ovest a nord del centro storico. L’infrastruttura permette di intervenire sul grande parcheggio che serve la zona sportiva e di liberare il canale dal traffico. In questo modo è possibile agire affinché il porto-canale possa diventare una passeggiata che attraversa la città  fino al centro storico.

PORTOCANALE:

In seguito alle previsioni di un futuro aumento del livello del mare,è necessario un innalzamento degli argini del canale.L’idea è di attrezzare la riva orientale del porto-canale attraverso dei volumi contenenti piccole attività commerciali. Il concetto dell’intervento consiste in un “muro abitato” che si erge a protezione della città e contiene le attività. Per la riva occidentale si prevede la realizzazione di una semplice passeggiata collegata al parco lineare in corrispondenza dell’attacco a terra del ponte.

VERDE

La riorganizzazione della zona sportiva segue uno schema regolare nelle aree più attrezzate, mentre, verso nord, nella creazione di un parco che funga da “polmone” per la città e da filtro verso la campagna. Nella zona della darsena un parco lineare si insinua tra gli edifici a servizio delle residenze.